Installazione di climatizzatori: le limitazioni imposte nei condomini

Installazione di climatizzatori: le limitazioni imposte nei condomini

installazione-di-climatizzatori-le-limitazioni-imposte-nei-condomini

L’installazione di un climatizzatore è ormai fondamentale in tutti gli immobili, includendo ovviamente quelli condominiali.

Nessun appartamento potrebbe offrire le condizioni di comfort minime in assenza di un climatizzatore, di conseguenza non si può in alcun modo prescindere dall’utilizzo di un dispositivo come questo.

La scelta del climatizzatore può avvenire liberamente, e ovviamente è sempre un buon consiglio quello di scegliere dei modelli adatti alle caratteristiche dell’immobile e alle dimensioni delle varie stanze.

Nel caso in cui il climatizzatore debba essere installato in un condominio, tuttavia, è importante rispettare alcuni parametri, a cominciare da quelli inerenti la rumorosità.

Accade molto spesso che all’interno dei condomini sorgano dei contenziosi dovuti proprio al rumore emesso da alcuni climatizzatori, di conseguenza nel momento in cui se ne acquista un modello è necessario badare con attenzione non solo all’efficienza energetica e alle funzionalità, ma anche alla sua silenziosità.

Scegliere un climatizzatore silenzioso può effettivamente mettere al riparo da situazioni condominiali piuttosto spiacevoli; ovviamente l’ideale è che i condomini riescano a risolvere eventuali malcontenti in modo del tutto autonomo, tuttavia non sono rari i casi in cui si intraprendono le vie legali.

Nella grande maggioranza dei casi viene interpellato il giudice di pace, e chi presenta la denuncia deve dimostrare il fatto che le emissioni di rumore siano superiori a quelle consentite.

Da questo punto di vista si rende dunque necessaria la perizia eseguita da un professionista, di conseguenza nell’intraprendere tale iter bisogna considerare anche questo tipo di costo.

L’uomo non è in grado di percepire rumori superiori a 10 db, ad ogni modo anche i modelli che producono rumori inferiori a 30 db meritano di essere considerati assolutamente silenziosi.

I climatizzatori di ultima generazione hanno una rumorosità inferiore a 19 db, ed è inutile sottolineare che da questo punto di vista rappresentano una scelta più che affidabile.

Ogni condominio può prevedere delle restrizioni specifiche per quel che riguarda l’installazione delle unità esterne: esse devono anzitutto garantire la massima sicurezza, evitando in modo assoluto l’eventualità che possano cadere, inoltre non sono pochi i condomini che prevedono in tal senso alcune limitazioni di natura prettamente estetica.